Profilo

Oltre quarant’anni di attività svolta nel campo delle costruzioni, delle ristrutturazioni e del restauro di edifici residenziali, industriali e monumentali, hanno dotato la LATTANZI di un eccellente know-how in campo tecnico ed organizzativo. La LATTANZI infatti, opera con esperienza, solidità e dinamismo dal 1972, in equilibrio tra tradizione ed innovazione, a livello nazionale ed internazionale nel settore degli appalti pubblici.

L’attività principale della LATTANZI riguarda la realizzazione di nuove costruzioni, quali scuole, ospedali, teatri, tribunali, uffici pubblici di rilevante importanza ecc. ed il restauro di centri storici antichi, chiese, monasteri, complessi monumentali, superfici decorate, dipinti murali, opere lignee, opere lapidee, opere metalliche ecc., oltre la realizzazione di scavi e restauri archeologici, sempre fedele alla politica di qualità che il fondatore ha voluto associare al suo nome e basata su distinti principi per la Direzione, per i Clienti/Committenti, per il Personale Aziendale e per i Fornitori, in ambiente di qualità controllata secondo la norma ISO 9001:2008 (Qualità), ISO 14001:2004 (Ambiente), ISO 18001:2007 (Sicurezza)

La caratteristica della LATTANZI può essere riassunta nel principio ispiratore del fondatore: “Guidare l’organizzazione con l’esempio, individuando possibilità dove gli altri vedono ostacoli”.

La LATTANZI vanta un rapporto costante ed attento con i suoi clienti e profonde lo stesso impegno sia in progetti di grande dimensione e complessità che in altri più contenuti e particolari, cogliendo in ogni occasione l’opportunità per approfondire la propria esperienza e migliorare la propria capacità ed immagine.

 

La LATTANZI ha operato per:

 

– Ministero dei Beni Culturali
– Ministero degli Affari Esteri
– Ministero delle Infrastrutture (già Ministero delle – Infrastrutture e dei Trasporti, già Ministero dei Lavori Pubblici)
– Ministero della Difesa
– Federazione Internazionale della Croce Rossa
– Comitato Olimpico Nazionale Italiano
– Regioni, Province e Comuni
– UNESCO
– Committenti privati

Obiettivi

  • INDIVIDUARE POSSIBILITA’ DOVE ALTRI VEDONO OSTACOLI.
  • SAPER TROVARE SEMPRE LA SOLUZIONE OTTIMALE AI PROBLEMI, IN MODO TALE DA EVITARE DI FARNE PARTE.
  • GUIDARE L’ORGANIZZAZIONE CON L’ESEMPIO.
  • STABILIRE UNA VISIONE, UNA POLITICA ED OBIETTIVI STRATEGICI COERENTI CON GLI SCOPI DELL’AZIENDA.
  • IDENTIFICARE E GESTIRE I RISCHI E SFRUTTARE LE OPPORTUNITA’ DI MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI.
  • PIANIFICARE PER IL FUTURO DELL’ORGANIZZAZIONE ED IL RINNOVO MANAGERIALE.
  • INDIVIDUARE E VALUTARE LA CONCORRENZA SUL MERCATO.
  • CAPIRE LE ASPETTATIVE ED ESIGENZE DEI COMMITTENTI, INCLUSI QUELLI POTENZIALI.
  • CREARE UN AMBIENTE DI LAVORO CHE INCORAGGI IL COINVOLGIMENTO E LO SVILUPPO DEL PERSONALE.
  • PROMUOVERE POLITICHE ED OBIETTIVI CHE INCREMENTINO LA CONSAPEVOLEZZA E LA MOTIVAZIONE DEL PERSONALE, STIMOLANDO LA PROPOSITIVITA’ E LA CREATIVITA’ DEL SINGOLO INDIVIDUO.

Organizzazione

La Lattanzi è amministrata da tre Amministratori, che si avvalgono, per l’espletamento delle loro funzioni, di Consulenti Legale, Giuridico e Fiscale.

La Direzione Tecnica è affidata a due ingegneri, un architetto, un restauratore I.S.C.R. (per la Cat. SOA OS2-A) ed un archeologo (per la Cat. SOA OS25), mentre l’ufficio di Progettazione è affidato a sette tecnici di provata esperienza: tre ingegneri, due architetti, un restauratore ed un archeologo; il Settore dei Restauri Artistici è affidato ad un restauratore diplomato I.S.C.R. Il Settore degli Scavi e Lavori Archeologici è affidato ad un archeologo specializzato. Vi sono poi una Segreteria Tecnica, un Ufficio Tecnico, un Ufficio di Contabilità Tecnica, un Responsabile del Settore Impiantistico e numerosi Responsabili di Cantiere.

Il Servizio di Prevenzione e Protezione è affidato ad un architetto professionista interno di comprovata esperienza, mentre il ruolo di Medico Competente è affidato ad un professionista esterno, con il quale collaborano le risorse interne allo scopo delegate.

Le funzioni di Responsabile della Qualità e Responsabile della Direzione per la Qualità sono ricoperte da una risorsa interna adeguatamente formata.

E’ inoltre presente una risorsa interna destinata al coordinamento delle attività legate al Sistema di Gestione Integrata Qualità (ISO 9001:2015), Ambiente (ISO 14001:2015) e Sicurezza (BS OHSAS 18001:2007) che collabora con un consulente esterno avente funzione, competenze e qualifiche per lo svolgimento delle attività di Audit interno per l’implementazione continua del Sistema di Gestione Integrato.

Vi sono poi due cariche operative, quella di Responsabile Operativo Generale e quella di Responsabile Operativo dei Cantieri, di fondamentale importanza per il buon andamento generale dell’organizzazione, con specifici compiti di coordinamento e controllo, da cui direttamente dipendono il Settore Contabilità Industriale, la Segreteria Tecnica e l’ufficio Ricerche di Mercato ed Acquisti.

Il Settore Amministrativo è suddiviso in Ufficio Amministrazione, Contabilità e Segreteria Generale.

Vi è poi un Ufficio Gare, tutto gestito da risorse interne, suddiviso in tre settori: di prima cernita ed elaborazione, di studio e valutazione, di preparazione e partecipazione.

L’Ufficio del Personale conta su due risorse interne ed un Consulente del Lavoro, professionista esterno.

Codice etico

La LATTANZI opera con esperienza, solidità e dinamismo dal 1972, in equilibrio tra tradizione ed innovazione, a livello nazionale ed internazionale, nel settore degli appalti pubblici. L’attività principale riguarda la realizzazione di nuove costruzioni e di ristrutturazioni, quali scuole, ospedali, teatri, ecc. ed il recupero di edifici storici antichi , quali palazzi, chiese, complessi monumentali e museali, come anche il restauro di dipinti, opere in pietra e in legno, ecc. , sempre fedele alla Politica Aziendale che il fondatore ha voluto associare al suo nome e basata su essenziali principi, caratterizzati per la Direzione, per i Clienti/Committenti, per il Personale Aziendale e per i Fornitori. Nell’organizzazione interna la Lattanzi si struttura in maniera che ciascuno possa agire nell’ambito delle proprie deleghe, con autonomia ma in un forte rapporto con l’azienda e le sue regole. Ogni collaboratore deve pertanto conformarsi all’azione di stimolo, di controllo e di coordinamento che la struttura di direzione svolge come azione di unificazione e regolamentazione. L’intera organizzazione aziendale è basata peraltro sulla convinzione che il successo non derivi solamente dal perseguimento di obiettivi di tipo economico, ma anche dal rispetto delle relazioni e dei doveri conseguenti al contesto sociale in cui si opera. Così facendo si produrranno benefici che si rifletteranno sul benessere della collettività umana di cui l’impresa si sente parte attiva e integrante.

 

Modello 231

La Lattanzi Srl (di seguito anche “Società”) con il presente documento, approvato dagli Amministratori, si dota di un modello di organizzazione, gestione e controllo (di seguito il “Modello”) idoneo a prevenire la commissione dei reati previsti dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231, recante “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’art. 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300”. Tale Decreto ha introdotto, per la prima volta nell’ordinamento giuridico italiano, la responsabilità amministrativa personale e diretta delle società per la commissione di determinati reati da parte dei propri dipendenti nell’interesse e a vantaggio delle società stesse, con conseguenti sanzioni pecuniarie e interdittive a carico dell’Ente. Il Decreto prevede l’esenzione da tale responsabilità, qualora le società dimostrino (i) di avere adottato efficacemente ed efficientemente un modello di controllo interno atto a prevenire le forme di reato previste ed (ii) abbiano affidato ad un organismo dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo il compito di vigilare sul funzionamento e sul rispetto del modello e di curarne altresì l’aggiornamento. L’adozione di tale Modello consente alla Lattanzi Srl di ottemperare a quanto richiesto dalla normativa richiamata, di rafforzare il proprio sistema di controllo interno per lo svolgimento della propria attività secondo condizioni di correttezza e trasparenza e di tutelarsi nel caso di commissione dei reati previsti dalla normativa richiamata.